BOR

Richiedi Preventivo

Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?

Immagine in evidenza

In Italia ogni giorno vengono denunciati più di 10mila reati: i furti in appartamento sono quelli più segnalati!

Nel Centro Nord, ogni mille abitanti, 11,8 famiglie denunciano di aver subito un furto. L’80% viene portato a termine forzando la porta principale. Le abitazioni al primo e secondo piano con più possibili vie di fuga (ascensore e scale) sono le mete preferite dai ladri. Abitazioni isolate, villette con giardini e senza sistemi di protezione sicuramente non passano inosservate all’attenzione dei ladri, che si concentra dove è più facile agire senza possibilità di essere individuati da persone, cani, guardiani e forze dell’ordine.

I ladri evitano di rivolgere il proprio interesse ad abitazioni che fanno parte di condomini presidiati da un guardiano e prediligono parchi con più vie di accesso, dove è più facile confondersi con i visitatori.

Le “seconde case” sono anch’esse mete ambite, facili da depredare approfittando dell’assenza prolungata dei proprietari.

Quest’ultima affermazione deve farci riflettere sul fatto che i ladri osservano attentamente le abitudini delle persone per individuare il momento più propizio per agire.

Come fanno a sapere che le persone sono in casa?

Per sapere se le persone sono in casa usano applicare fili di colla sulla porta. Se al loro ritorno trovano i fili intatti è segno che l’immobile è disabitato. È una tecnica molto usata insieme a quella della lastra: usano una tessera di plastica per spostare la scocca e, se il proprietario non ha chiuso a chiave la porta, il gioco è fatto!

Una volta capito che il proprietario non è in casa, la contrassegnano con un codice alfanumerico per comunicare che è pronta per essere svaligiata.

Quali sono le tecniche più utilizzate dai ladri per entrare in casa?

L’attenzione dei ladri si concentra sulla porta principale o sulle finestre. Le tecniche più usate, anche perché non lasciano segni, sono il lock picking e key bumping.

Sicuramente lo avrai visto fare nei film, il lock picking prevede l’utilizzo di una graffetta metallica e richiede molta manualità da parte del ladro ma in compenso consente di entrare senza lasciare tracce di effrazione. Il key bumping è molto più diffuso e comporta l’impiego di un martello per colpire la chiave a urto appositamente sagomata per aprire una serratura a cilindro.

Attenzione, anche la tecnica della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un ferro ritorto a un’estremità che consente di aprire la serratura senza bisogno della chiave e che non lascia segni.

Non è raro che i ladri usino una calamita per far ruotare la chiave all’interno o per farla cadere e assicurarsi l’ingresso in casa, durante la notte mentre le persone dormono. In altri casi bucando la porta in prossimità della maniglia, attivano il meccanismo di apertura inserendo un comune arnese da falegname che fa muovere la serratura.

Dove cercano i ladri?

Una volta dentro casa, ispezionano armadi, cassetti, vestiti, vasi, quadri, letti e tappeti alla ricerca di contanti, valori e oggetti di loro interesse. Se non riescono a portare via tutto, è possibile che ritornino a completare l’opera. Le possibilità di subire un altro furto aumentano se in casa non ci sono cani e adeguati sistemi di sicurezza. I ladri osservano tutto e valutano attentamente la facilità con cui sono riusciti a entrare e ad agire indisturbati.

Cosa fare per difendersi dai ladri?

La preoccupazione più diffusa è essere presente durante il furto e non poter fare nulla per proteggere i propri cari. Per questo abbiamo sviluppato un sistema che ti tiene al sicuro e informato di tutto ciò che succede anche quando sei lontano da casa, che prevede la presenza costante e da remoto di gruppi di Guardiani Virtuali che controllano perimetralmente i siti sorvegliati e prevengono le intrusioni di soggetti sconosciuti.

Pensa a un guardiano, pensa a tutto quello che fa… noi lo facciamo meglio ma da remoto e in tempo reale per tenere al sicuro tutto ciò che ami.

Come funziona la Telepresenza BOR?

Ogni volta che un “individuo non autorizzato”, si avvicina alla proprietà di un cliente, i nostri Guardiani Virtuali praticano dissuasione acustica, per mezzo di sistema video audio bidirezionale, in tempo reale e da remoto.

In pochi secondi valutano se sono eventi da gestire, classificare come pericolosi e portare all’attenzione del cliente oppure cestinare.

In caso di tentativo di intrusione/effrazione, sosta vietata, presenza di soggetti sconosciuti, sversamento illecito di rifiuti, eseguono i protocolli di emergenza concordati con il cliente in fase di attivazione e forniscono documentazione fotografica al cliente attraverso l’app di messaggistica o con telefonata.

Come sono gestite le anomalie?

Il servizio di portierato e guardiania virtuale è erogato con messaggi audio per mezzo di sistema video audio bidirezionale e, attraverso l’app di messaggistica, con invio di foto, per tenerti sempre informato degli eventi che si verificano e della funzionalità delle apparecchiature.

Le anomalie sono sempre gestite da un operatore che controlla i flussi video, valuta gli eventi e pratica dissuasione, e da un supervisore che avvisa il cliente e gli organi preposti alla gestione delle emergenze (vigili del fuoco, vigilanza, forze dell’ordine) e avvia i protocolli di sicurezza concordati con il cliente.

I flussi video generano flussi di dati per la gestione tecnologica del portierato e per la vigilanza privata.

Se ti è stato utile questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se invece desideri informazioni più dettagliate sull’esclusivo servizio di portierato e guardiania virtuale che svolgiamo in Tele-presenza, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

Compila il modulo e invia la richiesta

Summary
Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?
Article Name
Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?
Description
Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer...
Author
Publisher Name
BOR
Publisher Logo
Condividi su
Array
(
    [_edit_last] => Array
        (
            [0] => 1
            [1] => 2
        )

    [ao_post_optimize] => Array
        (
            [0] => a:6:{s:16:"ao_post_optimize";s:2:"on";s:19:"ao_post_js_optimize";s:2:"on";s:20:"ao_post_css_optimize";s:2:"on";s:12:"ao_post_ccss";s:2:"on";s:16:"ao_post_lazyload";s:2:"on";s:15:"ao_post_preload";s:0:"";}
            [1] => a:6:{s:16:"ao_post_optimize";s:2:"on";s:19:"ao_post_js_optimize";s:2:"on";s:20:"ao_post_css_optimize";s:2:"on";s:12:"ao_post_ccss";s:2:"on";s:16:"ao_post_lazyload";s:2:"on";s:15:"ao_post_preload";s:0:"";}
        )

    [_bsf_post_type] => Array
        (
            [0] => 10
            [1] => 10
        )

    [_bsf_item_review_type] => Array
        (
            [0] => none
            [1] => none
        )

    [_bsf_article_name] => Array
        (
            [0] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?
            [1] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?
        )

    [_heateor_sss_meta] => Array
        (
            [0] => a:2:{s:7:"sharing";i:0;s:16:"vertical_sharing";i:0;}
            [1] => a:2:{s:7:"sharing";i:0;s:16:"vertical_sharing";i:0;}
        )

    [wpcr3_enable] => Array
        (
            [0] => 1
            [1] => 1
        )

    [wpcr3_hideform] => Array
        (
            [0] => 1
            [1] => 1
        )

    [wpcr3_format] => Array
        (
            [0] => business
            [1] => business
        )

    [panels_data] => Array
        (
            [0] => a:3:{s:7:"widgets";a:2:{i:0;a:9:{s:5:"title";s:0:"";s:4:"text";s:7858:"

In Italia ogni giorno vengono denunciati più di 10mila reati: i furti in appartamento sono quelli più segnalati!

Nel Centro Nord, ogni mille abitanti, 11,8 famiglie denunciano di aver subito un furto. L’80% viene portato a termine forzando la porta principale. Le abitazioni al primo e secondo piano con più possibili vie di fuga (ascensore e scale) sono le mete preferite dai ladri. Abitazioni isolate, villette con giardini e senza sistemi di protezione sicuramente non passano inosservate all’attenzione dei ladri, che si concentra dove è più facile agire senza possibilità di essere individuati da persone, cani, guardiani e forze dell’ordine.

I ladri evitano di rivolgere il proprio interesse ad abitazioni che fanno parte di condomini presidiati da un guardiano e prediligono parchi con più vie di accesso, dove è più facile confondersi con i visitatori.

Le “seconde case” sono anch’esse mete ambite, facili da depredare approfittando dell’assenza prolungata dei proprietari.

Quest’ultima affermazione deve farci riflettere sul fatto che i ladri osservano attentamente le abitudini delle persone per individuare il momento più propizio per agire.

Come fanno a sapere che le persone sono in casa?

Per sapere se le persone sono in casa usano applicare fili di colla sulla porta. Se al loro ritorno trovano i fili intatti è segno che l’immobile è disabitato. È una tecnica molto usata insieme a quella della lastra: usano una tessera di plastica per spostare la scocca e, se il proprietario non ha chiuso a chiave la porta, il gioco è fatto!

Una volta capito che il proprietario non è in casa, la contrassegnano con un codice alfanumerico per comunicare che è pronta per essere svaligiata.

Quali sono le tecniche più utilizzate dai ladri per entrare in casa?

L’attenzione dei ladri si concentra sulla porta principale o sulle finestre. Le tecniche più usate, anche perché non lasciano segni, sono il lock picking e key bumping.

Sicuramente lo avrai visto fare nei film, il lock picking prevede l’utilizzo di una graffetta metallica e richiede molta manualità da parte del ladro ma in compenso consente di entrare senza lasciare tracce di effrazione. Il key bumping è molto più diffuso e comporta l’impiego di un martello per colpire la chiave a urto appositamente sagomata per aprire una serratura a cilindro.

Attenzione, anche la tecnica della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un ferro ritorto a un’estremità che consente di aprire la serratura senza bisogno della chiave e che non lascia segni.

Non è raro che i ladri usino una calamita per far ruotare la chiave all’interno o per farla cadere e assicurarsi l’ingresso in casa, durante la notte mentre le persone dormono. In altri casi bucando la porta in prossimità della maniglia, attivano il meccanismo di apertura inserendo un comune arnese da falegname che fa muovere la serratura.

Dove cercano i ladri?

Una volta dentro casa, ispezionano armadi, cassetti, vestiti, vasi, quadri, letti e tappeti alla ricerca di contanti, valori e oggetti di loro interesse. Se non riescono a portare via tutto, è possibile che ritornino a completare l’opera. Le possibilità di subire un altro furto aumentano se in casa non ci sono cani e adeguati sistemi di sicurezza. I ladri osservano tutto e valutano attentamente la facilità con cui sono riusciti a entrare e ad agire indisturbati.

Cosa fare per difendersi dai ladri?

La preoccupazione più diffusa è essere presente durante il furto e non poter fare nulla per proteggere i propri cari. Per questo abbiamo sviluppato un sistema che ti tiene al sicuro e informato di tutto ciò che succede anche quando sei lontano da casa, che prevede la presenza costante e da remoto di gruppi di Guardiani Virtuali che controllano perimetralmente i siti sorvegliati e prevengono le intrusioni di soggetti sconosciuti.

Pensa a un guardiano, pensa a tutto quello che fa… noi lo facciamo meglio ma da remoto e in tempo reale per tenere al sicuro tutto ciò che ami.

Come funziona la Telepresenza BOR?

Ogni volta che un "individuo non autorizzato", si avvicina alla proprietà di un cliente, i nostri Guardiani Virtuali praticano dissuasione acustica, per mezzo di sistema video audio bidirezionale, in tempo reale e da remoto.

In pochi secondi valutano se sono eventi da gestire, classificare come pericolosi e portare all’attenzione del cliente oppure cestinare.

In caso di tentativo di intrusione/effrazione, sosta vietata, presenza di soggetti sconosciuti, sversamento illecito di rifiuti, eseguono i protocolli di emergenza concordati con il cliente in fase di attivazione e forniscono documentazione fotografica al cliente attraverso l’app di messaggistica o con telefonata.

Come sono gestite le anomalie?

Il servizio di portierato e guardiania virtuale è erogato con messaggi audio per mezzo di sistema video audio bidirezionale e, attraverso l’app di messaggistica, con invio di foto, per tenerti sempre informato degli eventi che si verificano e della funzionalità delle apparecchiature.

Le anomalie sono sempre gestite da un operatore che controlla i flussi video, valuta gli eventi e pratica dissuasione, e da un supervisore che avvisa il cliente e gli organi preposti alla gestione delle emergenze (vigili del fuoco, vigilanza, forze dell’ordine) e avvia i protocolli di sicurezza concordati con il cliente.

I flussi video generano flussi di dati per la gestione tecnologica del portierato e per la vigilanza privata.

Se ti è stato utile questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se invece desideri informazioni più dettagliate sull’esclusivo servizio di portierato e guardiania virtuale che svolgiamo in Tele-presenza, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

";s:20:"text_selected_editor";s:7:"tinymce";s:5:"autop";b:1;s:12:"_sow_form_id";s:31:"40437112762e8f34baebe4325978538";s:19:"_sow_form_timestamp";s:13:"1674214069142";s:11:"panels_info";a:6:{s:5:"class";s:31:"SiteOrigin_Widget_Editor_Widget";s:4:"grid";i:0;s:4:"cell";i:0;s:2:"id";i:0;s:9:"widget_id";s:36:"d1086312-7cd8-4501-bde3-493277431db5";s:5:"style";a:4:{s:27:"background_image_attachment";b:0;s:18:"background_display";s:4:"tile";s:21:"background_image_size";s:4:"full";s:16:"border_thickness";s:3:"1px";}}s:22:"so_sidebar_emulator_id";s:21:"sow-editor-1709510000";s:11:"option_name";s:17:"widget_sow-editor";}i:1;a:7:{s:5:"title";s:38:"Compila il modulo e invia la richiesta";s:7:"form_id";i:7213;s:10:"show_title";b:0;s:9:"show_desc";b:0;s:22:"so_sidebar_emulator_id";s:25:"wpforms-widget-1709510001";s:11:"option_name";s:21:"widget_wpforms-widget";s:11:"panels_info";a:7:{s:5:"class";s:14:"WPForms_Widget";s:3:"raw";b:0;s:4:"grid";i:0;s:4:"cell";i:0;s:2:"id";i:1;s:9:"widget_id";s:36:"835bd995-9350-4035-a45d-530037ee5289";s:5:"style";a:2:{s:27:"background_image_attachment";b:0;s:18:"background_display";s:4:"tile";}}}}s:5:"grids";a:1:{i:0;a:4:{s:5:"cells";i:1;s:5:"style";a:3:{s:27:"background_image_attachment";b:0;s:18:"background_display";s:4:"tile";s:14:"cell_alignment";s:10:"flex-start";}s:5:"ratio";i:1;s:15:"ratio_direction";s:5:"right";}}s:10:"grid_cells";a:1:{i:0;a:4:{s:4:"grid";i:0;s:5:"index";i:0;s:6:"weight";i:1;s:5:"style";a:0:{}}}} [1] => a:3:{s:7:"widgets";a:2:{i:0;a:9:{s:5:"title";s:0:"";s:4:"text";s:7858:"

In Italia ogni giorno vengono denunciati più di 10mila reati: i furti in appartamento sono quelli più segnalati!

Nel Centro Nord, ogni mille abitanti, 11,8 famiglie denunciano di aver subito un furto. L’80% viene portato a termine forzando la porta principale. Le abitazioni al primo e secondo piano con più possibili vie di fuga (ascensore e scale) sono le mete preferite dai ladri. Abitazioni isolate, villette con giardini e senza sistemi di protezione sicuramente non passano inosservate all’attenzione dei ladri, che si concentra dove è più facile agire senza possibilità di essere individuati da persone, cani, guardiani e forze dell’ordine.

I ladri evitano di rivolgere il proprio interesse ad abitazioni che fanno parte di condomini presidiati da un guardiano e prediligono parchi con più vie di accesso, dove è più facile confondersi con i visitatori.

Le “seconde case” sono anch’esse mete ambite, facili da depredare approfittando dell’assenza prolungata dei proprietari.

Quest’ultima affermazione deve farci riflettere sul fatto che i ladri osservano attentamente le abitudini delle persone per individuare il momento più propizio per agire.

Come fanno a sapere che le persone sono in casa?

Per sapere se le persone sono in casa usano applicare fili di colla sulla porta. Se al loro ritorno trovano i fili intatti è segno che l’immobile è disabitato. È una tecnica molto usata insieme a quella della lastra: usano una tessera di plastica per spostare la scocca e, se il proprietario non ha chiuso a chiave la porta, il gioco è fatto!

Una volta capito che il proprietario non è in casa, la contrassegnano con un codice alfanumerico per comunicare che è pronta per essere svaligiata.

Quali sono le tecniche più utilizzate dai ladri per entrare in casa?

L’attenzione dei ladri si concentra sulla porta principale o sulle finestre. Le tecniche più usate, anche perché non lasciano segni, sono il lock picking e key bumping.

Sicuramente lo avrai visto fare nei film, il lock picking prevede l’utilizzo di una graffetta metallica e richiede molta manualità da parte del ladro ma in compenso consente di entrare senza lasciare tracce di effrazione. Il key bumping è molto più diffuso e comporta l’impiego di un martello per colpire la chiave a urto appositamente sagomata per aprire una serratura a cilindro.

Attenzione, anche la tecnica della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un ferro ritorto a un’estremità che consente di aprire la serratura senza bisogno della chiave e che non lascia segni.

Non è raro che i ladri usino una calamita per far ruotare la chiave all’interno o per farla cadere e assicurarsi l’ingresso in casa, durante la notte mentre le persone dormono. In altri casi bucando la porta in prossimità della maniglia, attivano il meccanismo di apertura inserendo un comune arnese da falegname che fa muovere la serratura.

Dove cercano i ladri?

Una volta dentro casa, ispezionano armadi, cassetti, vestiti, vasi, quadri, letti e tappeti alla ricerca di contanti, valori e oggetti di loro interesse. Se non riescono a portare via tutto, è possibile che ritornino a completare l’opera. Le possibilità di subire un altro furto aumentano se in casa non ci sono cani e adeguati sistemi di sicurezza. I ladri osservano tutto e valutano attentamente la facilità con cui sono riusciti a entrare e ad agire indisturbati.

Cosa fare per difendersi dai ladri?

La preoccupazione più diffusa è essere presente durante il furto e non poter fare nulla per proteggere i propri cari. Per questo abbiamo sviluppato un sistema che ti tiene al sicuro e informato di tutto ciò che succede anche quando sei lontano da casa, che prevede la presenza costante e da remoto di gruppi di Guardiani Virtuali che controllano perimetralmente i siti sorvegliati e prevengono le intrusioni di soggetti sconosciuti.

Pensa a un guardiano, pensa a tutto quello che fa… noi lo facciamo meglio ma da remoto e in tempo reale per tenere al sicuro tutto ciò che ami.

Come funziona la Telepresenza BOR?

Ogni volta che un "individuo non autorizzato", si avvicina alla proprietà di un cliente, i nostri Guardiani Virtuali praticano dissuasione acustica, per mezzo di sistema video audio bidirezionale, in tempo reale e da remoto.

In pochi secondi valutano se sono eventi da gestire, classificare come pericolosi e portare all’attenzione del cliente oppure cestinare.

In caso di tentativo di intrusione/effrazione, sosta vietata, presenza di soggetti sconosciuti, sversamento illecito di rifiuti, eseguono i protocolli di emergenza concordati con il cliente in fase di attivazione e forniscono documentazione fotografica al cliente attraverso l’app di messaggistica o con telefonata.

Come sono gestite le anomalie?

Il servizio di portierato e guardiania virtuale è erogato con messaggi audio per mezzo di sistema video audio bidirezionale e, attraverso l’app di messaggistica, con invio di foto, per tenerti sempre informato degli eventi che si verificano e della funzionalità delle apparecchiature.

Le anomalie sono sempre gestite da un operatore che controlla i flussi video, valuta gli eventi e pratica dissuasione, e da un supervisore che avvisa il cliente e gli organi preposti alla gestione delle emergenze (vigili del fuoco, vigilanza, forze dell’ordine) e avvia i protocolli di sicurezza concordati con il cliente.

I flussi video generano flussi di dati per la gestione tecnologica del portierato e per la vigilanza privata.

Se ti è stato utile questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se invece desideri informazioni più dettagliate sull’esclusivo servizio di portierato e guardiania virtuale che svolgiamo in Tele-presenza, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

";s:20:"text_selected_editor";s:7:"tinymce";s:5:"autop";b:1;s:12:"_sow_form_id";s:31:"40437112762e8f34baebe4325978538";s:19:"_sow_form_timestamp";s:13:"1674214069142";s:11:"panels_info";a:6:{s:5:"class";s:31:"SiteOrigin_Widget_Editor_Widget";s:4:"grid";i:0;s:4:"cell";i:0;s:2:"id";i:0;s:9:"widget_id";s:36:"d1086312-7cd8-4501-bde3-493277431db5";s:5:"style";a:4:{s:27:"background_image_attachment";b:0;s:18:"background_display";s:4:"tile";s:21:"background_image_size";s:4:"full";s:16:"border_thickness";s:3:"1px";}}s:22:"so_sidebar_emulator_id";s:21:"sow-editor-1709510000";s:11:"option_name";s:17:"widget_sow-editor";}i:1;a:7:{s:5:"title";s:38:"Compila il modulo e invia la richiesta";s:7:"form_id";i:7213;s:10:"show_title";b:0;s:9:"show_desc";b:0;s:22:"so_sidebar_emulator_id";s:25:"wpforms-widget-1709510001";s:11:"option_name";s:21:"widget_wpforms-widget";s:11:"panels_info";a:7:{s:5:"class";s:14:"WPForms_Widget";s:3:"raw";b:0;s:4:"grid";i:0;s:4:"cell";i:0;s:2:"id";i:1;s:9:"widget_id";s:36:"835bd995-9350-4035-a45d-530037ee5289";s:5:"style";a:2:{s:27:"background_image_attachment";b:0;s:18:"background_display";s:4:"tile";}}}}s:5:"grids";a:1:{i:0;a:4:{s:5:"cells";i:1;s:5:"style";a:3:{s:27:"background_image_attachment";b:0;s:18:"background_display";s:4:"tile";s:14:"cell_alignment";s:10:"flex-start";}s:5:"ratio";i:1;s:15:"ratio_direction";s:5:"right";}}s:10:"grid_cells";a:1:{i:0;a:4:{s:4:"grid";i:0;s:5:"index";i:0;s:6:"weight";i:1;s:5:"style";a:0:{}}}} ) [_metaseo_metatitle] => Array ( [0] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa? [1] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa? ) [_metaseo_metadesc] => Array ( [0] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... [1] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... ) [_metaseo_metaspecific_keywords] => Array ( [0] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?, Come fanno a sapere che le persone sono in casa?, Dove cercano i ladri?, Cosa fare per difendersi dai ladri?, Come funziona la Telepresenza BOR?,Quali sono le tecniche più utilizzate dai ladri per entrare in casa? [1] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?, Come fanno a sapere che le persone sono in casa?, Dove cercano i ladri?, Cosa fare per difendersi dai ladri?, Come funziona la Telepresenza BOR?,Quali sono le tecniche più utilizzate dai ladri per entrare in casa? ) [_metaseo_metakeywords] => Array ( [0] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?, Come fanno a sapere che le persone sono in casa?, Dove cercano i ladri?, Cosa fare per difendersi dai ladri?, Come funziona la Telepresenza BOR?, [1] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa?, Come fanno a sapere che le persone sono in casa?, Dove cercano i ladri?, Cosa fare per difendersi dai ladri?, Come funziona la Telepresenza BOR?, ) [_metaseo_metaopengraph-title] => Array ( [0] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa? [1] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa? ) [_metaseo_metaopengraph-desc] => Array ( [0] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... [1] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... ) [_metaseo_metaopengraph-image] => Array ( [0] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2022/08/Quali-tecniche-utilizzano-i-ladri-per-entrare-in-casa.png [1] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2022/08/Quali-tecniche-utilizzano-i-ladri-per-entrare-in-casa.png ) [_metaseo_metatwitter-title] => Array ( [0] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa? [1] => Quali tecniche utilizzano i ladri per entrare in casa? ) [_metaseo_metatwitter-desc] => Array ( [0] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... [1] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... ) [_metaseo_metatwitter-image] => Array ( [0] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2022/08/Quali-tecniche-utilizzano-i-ladri-per-entrare-in-casa.png [1] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2022/08/Quali-tecniche-utilizzano-i-ladri-per-entrare-in-casa.png ) [wp_metaseo_seoscore] => Array ( [0] => 88 [1] => 88 ) [_thumbnail_id] => Array ( [0] => 17097 [1] => 17097 ) [_bsf_article_image] => Array ( [0] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2022/08/Quali-tecniche-utilizzano-i-ladri-per-entrare-in-casa.png [1] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2022/08/Quali-tecniche-utilizzano-i-ladri-per-entrare-in-casa.png ) [_bsf_article_desc] => Array ( [0] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... [1] => Le tecniche più usate sono il lock picking e key bumping ma anche quella della chiave bulgara è molto diffusa e prevede l’utilizzo di un fer... ) [_bsf_article_author] => Array ( [0] => Carmelina Moccia [1] => Carmelina Moccia ) [_bsf_article_publisher] => Array ( [0] => BOR [1] => BOR ) [_bsf_article_publisher_logo] => Array ( [0] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2016/11/logobor.png [1] => https://www.borsecurity.it/wp-content/uploads/2016/11/logobor.png ) [_blfe_post_views] => Array ( [0] => 859 ) [tpg-post-view-count] => Array ( [0] => 796 ) [_eael_post_view_count] => Array ( [0] => 1241 ) )
error: Content is protected !!